Prorogate fino al 31 dicembre 2019 le agevolazioni fiscali legate agli interventi edilizi e ai bonus casa, ristrutturazioni e infissi.

E’ importante specificare che per accedere alle detrazioni occorre rispettare dettagliate regole e adempimenti tra cui l’obbligo della comunicazione ENEA.

Vediamo nello specifico i principali interventi edilizi e i requisiti richiesti dall’Agenzia delle Entrate per poter accedere alle detrazioni fiscali 2019.

Bonus riqualificazione energetica

Cominciamo dal bonus riguardante la riqualificazione energetica degli edifici.

Per gli interventi di risparmio energetico per le singole unità immobiliari va dal 50% al 65%, risparmio da ripartire in 10 rate annuali.

Vediamo alcuni degli interventi ammessi:

  • Miglioramento dell’isolamento termico dell’edificio;
  • Installazione di impianti di climatizzazione invernale con caldaie a condensazione o pompa di calore;
  • Sostituzione dei vecchi scaldacqua con sistemi di ultima generazione a pompa di calore;
  • Sostituzione di infissi e schermature solari.

La riduzione può aumentare per interventi riguardanti le parti comuni degli edifici condominiali, in particolare:

  • 70-75% per il raggiungimento di elevate prestazioni energetiche, tale detrazione vale per le spese sostenute dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021 con il limite di spesa di 40.000 € da moltiplicare per il numero di unità immobiliari che compongono l’edificio.
  • 80-85% per la riduzione del rischio sismico, tale detrazione riguarda gli edifici ricadenti nelle zone a rischio sismico 1, 2, e 3 e siano finalizzati anche alla riduzione del rischio sismico determinando il passaggio a una classe inferiore prevedendo una detrazione fiscale dell’80% che sale all’85% nel caso in cui la riduzione del rischio sismico scenda di 2 o più classi. Il limite massimo di spesa per i suddetti casi è di 136.000 € moltiplicato per il numero di unità immobiliari che compongono l’edificio.

N.B. tale detrazione vale per le spese sostenute dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021 con il limite di spesa di 40.000 € da moltiplicare per il numero di unità immobiliari che compongono l’edificio.

Bonus ristrutturazione edilizia

Per quanto concerne le ristrutturazioni edilizie il bonus è del 50% su un importo massimo di 96.000 €, rientrano nel bonus anche le bonifiche di amianto, installazione di impianti fotovoltaici e risanamento conservativo.

Bonus giardini

Il bonus giardini 2019 prevede la detrazione fiscale del 36% per un importo di spesa massimo di 5.000€, attinente ad interventi di sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici.

Bonus mobili

Il bonus mobili riguarda l’acquisto di mobili o elettrodomestici di classe minima A+ (solo per l’acquisto di forni è prevista la classe energetica minima A), la detrazione è del 50% su un importo massimo di spesa di 10.000€.

per approfondimenti vi rimandiamo al sito dell’Agenzia Nazionale per le nuove tecnologie , l’energia e lo sviluppo economico sostenibile
www.enea.it

Per richiedere un preventivo gratuito per la tua detrazione fiscale contattaci:

R-Innova Studio Tecnico

3317565987

info@r-innova.eu