A corredo di un immobile oltre ai documenti canonici come la legittimità urbanistica e catastale, deve esserci l’attestato di prestazione energetica. In passato bastava redigere un’autocertificazione, oggi invece è obbligatorio rivolgersi ad un certificatore abilitato (per esempio un geometra o perito)

Cos’è l’Attestato di Prestazione Energetica

L’Attestazione di prestazione energetica o certificazione energetica serve a valutare, attraverso uno specifico sistema di giudizio, la quantità di energia necessaria per soddisfare annualmente le esigenze legate ad un uso standard dell’immobile, per il riscaldamento, il raffrescamento, la ventilazione, la produzione di acqua calda sanitaria e per gli edifici non residenziali, anche per l’illuminazione, gli ascensori e le scale mobili determinando così la classe energetica dell’immobile, ed indica gli interventi migliorativi da poter adottare.

Quando è necessario?

La certificazione energetica è obbligatoria per i seguenti casi:

  • Trasferimento di diritti a titolo oneroso (compravendita)
  • Trasferimento di diritti a titolo gratuito (donazione)
  • Affitto
  • Annunci di vendita o affitto di unità immobiliari
  • Edifici di nuova costruzione

la certificazione va effettuata anche nel caso di interventi di demolizione e ricostruzione

  • Ristrutturazione

qualora i lavori insistono su oltre il 25% della superficie dell’involucro dell’intero edificio

  • Edifici pubblici ed aperti al pubblico

comprese le scuole

  • Per contratti nuovi o rinnovati per gestione degli impianti termici o di climatizzazione in edifici pubblici

In caso di inadempienza sono previste sanzioni pecuniarie fino a 18.000 €  

Per richiedere un preventivo gratuito per il tuo attestato di prestazione energetica contattaci:

R-Innova Studio Tecnico

3317565987

info@r-innova.eu